News

Il futuro di Ortona passa per il mare. Matteoli (Forza Italia): “C’è un solo centrodestra, è Di Nardo”

Grande successo per il convegno “Ortona Città di Mare – Passato, presente e futuro”, che si è tenuto oggi pomeriggio al Teatro Tosti, in una sala gremita in ogni ordine di posto, da un pubblico attento e appassionato. Il dibattito, incentrato sul futuro della città, ineludibilmente legato alla via del mare e al sistema portuale, ha visto  il candidato a sindaco del centrodestra, Angelo Di Nardo, interloquire con ospiti competenti e qualificati, tra i quali il senatore Altero Matteoli (Forza Italia), presidente dell’ottava commissione permanente Lavori pubblici del Senato, e il senatore Paolo Arrigoni (Lega-Noi con Salvini), membro della tredicesima commissione permanente Territorio, Ambiente e Beni ambientali del Senato.

“Ortona può e deve rinascere sfruttando tutte le sue potenzialità naturali a cominciare dal porto che si trova in una posizione strategica nell’Adriatico – ha detto Matteoli – Quando sono stato ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti mi ero impegnato in questa direzione con l’accordo di programma per il porto e credo che il nuovo sindaco e la nuova amministrazione comunale debbano riprendere quel percorso. Bisogna puntare sul turismo oltre che sullo sviluppo degli scambi commerciali per risollevare l’economia di questa città e credo che Angelo Di Nardo possa realizzare al meglio questo programma, aprendo una bella prospettiva per Ortona e i suoi cittadini. Di Nardo è giovane e con un passato da sportivo crede nelle sfide e sono certo che saprà mettere  a frutto la sua passione e il suo impegno anche in politica”.⁠⁠⁠⁠

Il senatore Matteoli ha poi aggiunto:

“E’ stata una scelta giusta candidare Di Nardo. Qui ad Ortona c’è un solo centrodestra con un solo candidato: si chiama Angelo Di Nardo. Votandolo fate un regalo alla vostra città e a voi stessi. Ha le idee giuste per rilanciare Ortona”.

Di Nardo ha osservato: “Il mare e il porto di Ortona rappresentano una risorsa fondamentale per lo sviluppo della città, che intendiamo rilanciare aprendo maggiori spazi per gli operatori locali, dando finalmente vita ad un nuovo Piano Portuale e seppellendo una volta per tutte l’inquietante progetto relativo al deposito costiero di Gpl. Al contempo – ha aggiunto l’aspirante sindaco – puntiamo con forza sul turismo e sullo sviluppo costiero, in particolare impegnandoci per dare piena attuazione al Piano della Costa Teatina”.

Anche Arrigoni ha espresso pieno appoggio al candidato del centrodestra ad Ortona.

“Ortona ha bisogno di svoltare e ha bisogno di rinascere – ha detto il senatore di Noi con Salvini -. C’è una sinistra frantumata e Di Nardo è la persona giusta per ripartire. Il rilancio della città passa per una serie di azioni e il mare, che vuol dire anche turismo, rappresenta un aspetto fondamentale – ha sottolineato Arrigoni -. Noi ribadiamo la nostra netta contrarietà al deposito di Gpl, perché pur essendo favorevoli allo sviluppo economico dei territori, riteniamo che questo impianto desti molta preoccupazione, tanto che su questa materia ho presentato un’interrogazione parlamentare”.

Il dibattito è stato animato anche dagli spunti e dalle osservazioni di Andrea Del Mastro, responsabile nazionale Cultura e Formazione di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Michele Perrozzi, ingegnere esperto nel settore Trasporti aerei e marittimi, Antonio Di Cosimo, vice presidente del polo Inoltra Innovazione logistica & trasporti, e Mario Miccoli, presidente Aspo-Azienda speciale della Camera di commercio di Chieti per i Porti di Ortona e Vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 Angelo Di Nardo. Tutti i diritti riservati.